52
Mauricio Pochettino parla della situazione di Gianluigi Donnarumma. Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Nantes, il tecnico del PSG ha parlato anche del portiere e delle recenti parole del suo procuratore, Mino Raiola: "Gli agenti pensano che il loro giocatore sia il migliore e che dovrebbe giocare, anche mia moglie pensa che io sia il miglior allenatore del mondo e le dico di no (ride, ndr). C'è amore, cerchiamo di proteggere i nostri cari, è umano. Anche io cerco di proteggere mio figlio: per me è il più bello, il più intelligente... ma è sempre così, è diverso. Chi ti sta intorno parlerà con il cuore e perché prova affetto, ma un allenatore non può pensarla allo stesso modo. Tuttavia, siamo i primi ad avere empatia per chi ci circonda, perché non ci piace vedere soffrire i nostri cari".

MBAPPE' - Quando sono arrivato Kylian era già un grande giocatore. Lo sosteniamo e sono soddisfatto di quello che fa, della sua crescita. Ha un grande potenziale e continua a migliorare".

NEYMAR - "Si è allenato bene con il gruppo, non sono sicuro al 100% ma credo che ci sarà".
MESSI - "A Parigi per un lungo periodo? Non cambierà molto la situazione e la gestione del tempo, abbiamo quattro settimane prima delle vacanze di Natale: giocheremo nove partite, poi ci sarà la trasferta che ci porterà in Qatar, poi i sudamericani parteciperanno a nuove partite di qualificazione a fine gennaio".

RAMOS - "Si sta allenando bene, migliora, si è allenato con la squadra tre volte in questa stagione. Vedremo se potrà essere nel gruppo, ha dimostrato maturità e pazienza nell'affrontare questa situazione".