Charles Puyol giocherà la prossima stagione con la maglia del Milan. La notizia-bomba è un'esclusiva di "La portería", trasmissione in onda su Barcelona Televisió, molto seguito dai tifosi blaugrana, secondo la quale il difensore classe 1978 lascerà il Barcellona dopo 18 anni per trasferirsi al Milan, squadra per cui da sempre simpatizza. Puyol, che recentemente ha dichiarato di voler giocare fino a 40 anni, prima di Natale ha rinnovato fino al 2016, con una simbolica clausola rescissioria di 10 milioni di euro, ma il Barcellona non si metterà in mezzo in caso di richiesta di cessione.

Sempre secondo La Porteria, Puyol, nonostante la smentita via twitter ("Penso solo a recuperare dall'infortunio, tutte le voci su di me sono false") avrebbe già preso i primi contatti con Galliani, al quale non avrebbe chiesto un ricco contratto ma solo la possibilità di giocare nella stessa squadra del suo idolo Paolo Maldini. Lo spagnolo per ovvie ragioni di età non è in linea con il nuovo corso rossonero, ma garantirebbe quell'esperienza che è mancata in questa stagione alla difesa del Milan.

Anche Adriano Galliani getta acqua sul fuoco. L'amministratore delegato rossonero ha dichiarato a El Mundo Deportivo: "Posso assicurare che non c'è niente con Puyol. Charles è un amico del Milan e sappiamo del suo amore per i nostri colori dopo quelli del Barça, però nei nostri piani per il futuro non rientra l'acquisto di giocatori veterani seppur forti come lui. Non è un'operazione fattibile, anche perché ha un contratto e non vuole lasciare Barcellona, tutto il resto è fantacalcio. Se fosse lui stesso ad offrirsi? Non mi piace parlare di ipotesi".
Fabregas e Sanchez? "Il Barça ha dei giovani molto interessanti per noi, se fossero sul mercato. Ne abbiamo già parlato informalmente, siamo due società in ottimi rapporti", conclude Galliani.