182
Si è preso la Juve e non ha nessuna intenzione di lasciarla. Merih Demiral ha sempre avuto una sola idea in testa, fin da quando è arrivato in Italia, per vestire la maglia del Sassuolo, ha sempre lavorato per trasferirsi e affermarsi in bianconero. Anche nei momenti più difficili, anche quando non giocava ed era costretto a guardare i compagni dalla panchina, non ha perso la speranza. Con il lavoro, con il sacrificio, la professionalità e la personalità ha saputo scalare le gerarchie, conquistare la fiducia di Sarri, diventare una prima scelta della Juventus.

COSA CAMBIA - Titolare nelle ultime quattro partite, contro Udinese, Sampdoria, Lazio e Cagliari, prima scelta accanto a Bonucci, con de Ligt in panchina. Alt, ciò non significa che l'olandese sia bocciato, ma è chiaro che Demiral è diventato a tutti gli effetti un'opzione affidabile. Per questo motivo Paratici, che stravede per il turco, negli ultimi giorni ha respinto tutte le offerte arrivate: Leicester, di oltre 30 milioni, Borussia Dortmund, 40 milioni complessivi tra parte fissa e bonus, e Manchester United, vicina ai 35 milioni di euro. Cifre importanti alle quali il Milan, il primo club a bussare alla porta della Juve, non si è avvicinato. Demiral ora vale molto di più e, soprattutto, è diventato incedibile, non è più in vendita. Il presente e il futuro sono bianconeri.