Commenta per primo
Moderno, essenziale, ribelle, qual che resterà di Mister Mou. In due anni in Italia ha stupito, provocato, diviso, affascinato. Non voleva aprire cicli, ma solo fare il suo lavoro: vincere, incassare e andare altrove. Il suo orizzonte è sempre oggi: non gli interessa educare, ma gestire e ottenere il meglio. E a un paese di conservatori come il nostro ha dato un'ultima lezione: cambiare sempre.