102
Il Milan vira su Marcel Sabitzer: le voci dalla Germania si sono intensificate nell'ultimo periodo e ora, secondo quanto appreso da Calciomercato.com, la dirigenza rossonera sta seriamente pensando di provare a portare a Milano il classe 1994, esterno, centrocampista fluidificante di lotta e di governo ma all'occorrenza anche seconda punta dell'RB Lipsia, figlio dell'ex-calciatore della Nazionale austriaca Herfried Sabitzer. Proprio la duttilità è una delle caratteristiche principali di un calciatore che già qualche anno fa era uno dei migliori prospetti del calcio austriaco, e crescendo ha saputo confermare le attese, tanto da spingere il suo attuale direttore tecnico nella società del colosso Red Bull, il promesso sposo del Milan Ralf Rangnick, a tentare di portarlo con sè nella sua avventura meneghina. 

DA SALISBURGO A LIPSIA, SULLE ORME DI VASTIC E POLSTER - Cresciuto in patria nell'Admira Wacker, è esploso  tra Rapid Vienna e la fucina Salisburgo, prima di trasferirsi nella Zweite Liga tedesca, ormai cinque stagioni fa, tra le fila dell'RB Lipsia, con la quale ha conquistato la promozione in Bundesliga e grazie alla quale ha esordito in nazionale maggiore a 18 anni, dopo numerose presenze con tutte le rappresentative giovanili austriache: centrocampista centrale o esterno veloce, ma all'occorrenza anche attaccante rapido e tecnico, all'inizio della carriera si inserisce nel filone delle grandi punte austriache, come Anton Polster e Ivica Vastic, scattanti e abili sotto porta, salvo poi arretrare il proprio raggio d'azione nel cuore del gioco.

NUMERI DA PUNTA, STESSA AGENZIA DI RANGNICK - Sabitzer in questa stagione ha realizzato 16 reti e 9 assist tra Bundesliga, Champions League e DFB Pokal, variando spesso posizione in campo ma sempre da titolare e sempre con gli stessi ottimi risultati, come ad esempio nell'ultimo match vinto per 5-0 a Mainz quando, schierato da Nagelsmann a centrocampo a fianco di Nkunku, ha saputo realizzare un gol e fornire un assist a Timo Werner: in scadenza di contratto nel 2022, l'austriaco condivide la stessa agenzia di Ralf Rangnick, la Rogon, dettaglio che può avvicinarlo al Milan..
IL PREZZO - In  un Diavolo che necessita un calciatore tecnico, duttile e che sappia fare da collante tra centrocampo e attacco, il suo arrivo sarebbe manna dal cielo.  Per lui è stato proprio Ralf Rangnick a fungere da sponsor. ma si dovrà trattare sulla richiesta di 35 milioni di euro per il suo cartellino.

@AleDigio89