7
Il giorno seguente la convocazione in Nazionale da parte del ct Cesare Prandelli, parla il difensore dell'Inter ai microfoni di Sportal.it.

SUL FUTURO - "Credo proprio che resterò in nerazzurro anche il prossimo anno. Del rinnovo ancora non lo so, parlerò con la società solamente a stagione finita. Della mia stagione posso dire che a febbraio sono letteralmente resuscitato. Se penso alla situazione di prima e a come sono riuscito a venirne fuori, mi do addirittura un 10".

SU KOVACIC: "E' fortissimo, veramente fortissimo. E' anche giovanissimo e quindi deve cercare di crescere e può così davvero diventare un leader. Zanetti? Ho pianto dal primo all'ultimo minuto, ci mancherà tantissimo, ma sappiamo che tra la 'Pinetina', lo spogliatoio e il campo sarà spesso con noi".