122
Tre anni fa il presidente Florentino Perez lo chiamò per offrirgli la panchina del Real Madrid, ma Massimiliano Allegri disse no. Troppo forte il rapporto con Andrea Agnelli e la Juventus per abbandonare la barca quando già si stava programmando la nuova stagione. Ora, però, tutto è cambiato, Allegri da due anni ha lasciato i bianconeri ed è pronto a ripartire, con un nuovo progetto. Il Real lo sa e lo ha inserito in cima alla lista dei suoi desideri nel caso - sempre più probabile - di un secondo addio di Zinedine Zidane, un elenco di cui fa parte anche una leggenda dei blancos come Raul. Questa settimana sarà decisiva per capire come cambieranno le Merengues, in un intreccio che coinvolge inevitabilmente anche la Juve.