34
Premessa: il Real Madrid è sempre il Real Madrid. Lo ha confermato anche nella gara d'andata a Valdebebas, vincendo nonostante una prestazione ricca di imprecisioni. Ma dalle parti del Bernabéu non è tutto rose e fiori, anzi. Capita così che a conquistarsi le prime pagine dei quotidiani iberici questa mattina siano i cugini rojiblancos dell'Atleti, vincitori per 1-0 sul Barcellona e scappati in vetta a +3 sui Blancos e addirittura +9 sui blaugrana. Mini-crisi per le Merengues, alla seconda partita di Liga consecutiva senza successo

CRISI DI RISULTATI - L'1-1 di ieri sul campo del Villarreal è stato poca, pochissima roba. "Meritavamo di più" ha sostenuto a fine gara Zidane, ma in campo si è visto ben poco, complici le tante assenze che tengono il Real con il fiato sospeso fino a mercoledì, quando a San Siro sarà una gara da dentro o fuori per l'Inter. Recuperato Hazard (ieri in campo 65' senza brillare) e soprattutto Carvajal (90' impreziositi dall'assist per Mariano Diaz), Zidane ha dovuto fare a meno di Benzema, Ramos, Casemiro, Jovic, Valverde e Militao
QUANTE ASSENZE - Assenze importanti, decisive. E in vista della trasferta in Italia non recupereranno né Sergio Ramos (lesione del bicipite femorale) né Valverde. Non poco, considerando che nelle ultime 8 partite di Champions senza il suo capitano, i Blancos sono andati ko in 7 occasioni. Da valutare, poi, le condizioni di Casemiro, perno del centrocampo, ancora indietro di condizione dopo lo stop forzato causa Covid. Zidane dovrebbe ritrovare invece Benzema, molto più di un bomber all'interno delle trame di gioco dei Blancos. Con l'obiettivo di respingere anche le critiche della stampa, ieri punzecchiata in conferenza stampa: "Io ho entusiasmo, voi continuate a fare ciò che state facendo. Al mio lavoro ci penso io".