Commenta per primo

Il tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida d’andata degli ottavi di Champions League contro l’Atalanta: “Sappiamo da dove veniamo e che finora abbiamo fatto le cose al meglio, se l’andamento è quello buono dobbiamo continuare su questa buona scia, siamo concentrati per la partita di domani”.

FINALE- Speriamo di arrivare alla finale, abbiamo tutta l’intenzione di farlo, per questo scendiamo in campo agguerriti, questa è la nostra filosofia di vita. Sappiamo bene che c’è una gara di ritorno ma ora siamo concentrati su quella di domani. Le difficoltà influenzano ogni squadra ma noi dobbiamo concentrarci su noi stessi e la nostra identità. Noi dovremo provare a portare a casa punti nonostante la squadra che affrontiamo che è molto dinamica”.

INFORTUNI- “Abbiamo presente il problema ma, con i giocatori che abbiamo, abbiamo preparato bene la gara per vincere, non firmerei per un pareggio, solo per vincere, non ci accontentiamo”.

FORMAZIONE- "Vedremo, domani è una partita diversa rispetto alle ultime, anche l'avversario è peculiare con un suo stile di gioco a cui noi dovremo essere bravi ad adattarci giocando il nostro calcio”.

CHAMPIONS- “Ogni partita è importante e si gioca per la buona riuscita dando il meglio in ogni partita, la pressione addosso ce l’abbiamo tutti, siamo consapevoli di avere la fortuna di giocare ancora in Champions domani”.

PRIMAVERA- "Per un ragazzo delle giovanili è difficile giocare subito in prima squadra, prima deve ambientarsi, è importante che un giorno arrivino a giocare nella massima serie, nel Real Madrid è complicato”.

COME L'AJAX- "L’Atalanta è una squadra molto offensiva composta da giocatori eccellenti, sono molto solidi e compatti, ma non mi piace mettere a paragone due squadre come Atalanta e Ajax. Domani sarà una gara bellissima, godiamocela". 

GASPERINI- "Menomale che non gioco domani, sono cotto, non posso giocare più! Penso che Gasperini abbia fatto un ottimo lavoro, lui faceva l'allenatore della Primavera della Juve, mi pace come allenatore”.

L'ATALANTA- "Sono partite molto difficili da vincere soprattutto andando fino in fondo in finale, l’Atalanta ha dimostrato l’ottimo lavoro che ha fatto. Sono migliorati e sappiamo che sarà una partita difficilissima per noi, non ci sono partite facili. Dobbiamo sempre dimostrare che siamo una squadra forte ma non è facile perché giochiamo ogni tre giorni”.