Doveva essere un big match e così è stato, tra Reggiana e Taranto. Il risultato di 1-0 per i pugliesi non deve fare pensare a una partita priva di emozioni. Dopo un primo tempo equilibrato, con un'occasione per parte, nel secondo tempo sono i granata a fare la partita sfiorando il gol in più occasioni e colpendo anche una traversa con Viapiana, ma all'87' su un'azione di calcio d'angolo è Antonazzo a trovare il gol con una deviazione sotto porta e a regalare al Taranto tre punti pesantissimi.

REGGIANA

L'allenatore della Reggiana, Amedeo Mangone: 'Abbiamo giocato molto bene esprimendo con determinazione il nostro gioco, peccato non aver concretizzato in gol le tante occasioni avute. Meritavamo di più. Rispetto a domenica scorsa contro il Viareggio siamo migliorati ma non siamo riusciti a muovere la classifica. Ai miei ragazzi non posso rimproverare niente, le responsabilità sono tutte mie. Il nostro obiettivo comunque resta la salvezza e finche sarò io qua farò di tutto per raggiungerla'.

L'attaccante della Reggiana, Davide Matteini: 'Abbiamo fatto noi la partita. Prendere gol negli ultimi minuti e su azione da calcio d'angolo brucia. Questione di personalità? No, la squadra ha carattere e voglia di far bene'.

TARANTO

L'allenatore del Taranto, Davide Dionigi: 'Questa è una vittoria importante conseguita con il cuore. Nel primo tempo abbiamo giocato benissimo tenendo bene il campo e imponendo il nostro gioco. Nel secondo tempo abbiamo un po' sofferto ma siamo riusciti a difenderci con ordine e a fare gol. Sono contento che sia venuto da un calcio piazzato. Tre punti che se non ci avessero penalizzato ci porterebbero al primo posto. La mia squadra può fare molto bene in questo campionato'.