Commenta per primo
La Reggina vince, si salva e viene sommersa di fischi dal proprio pubblico. Gli amaranto evitano la lotteria dei play-out battendo per 3-1 l'AlbinoLeffe di Mondonico, già salvo. Accade tutto nel primo tempo: per la Reggina segnano Pagano, per due volte, e Missiroli, mentre l'Albinoleffe accorcia le distanze con una rete di Torri. Per gli uomini di Mondonico da segnalare anche due legni colpiti dallo stesso Torri e da Foglio. Nella ripresa, invece, poco o nulla, con le due squadre impegnate a concedere qualche minuto ai giocatori che, nel corso del campionato, hanno giocato raramente. La Reggina evita la definitiva catastrofe e adesso dovrà programmare, seriamente, il prossimo campionato. L'AlbinoLeffe, invece, può guardare con ottimismo al proprio futuro che dovrebbe essere legato ancora al nome di Emiliano Mondonico. REGGINA Il presidente della Reggina, Lillo Foti: 'Stiamo disperdendo patrimonio di gioia e di festa. La Reggina è nata quando siamo nati noi, è qualcosa che ci portiamo dietro e che continuerà indipendentemente dalle persone. Il prossimo sarà un campionato impegnativo per questa società, non alla ricerca di nomi o fatti gloriosi, ma alla ricerca di quel lavoro che coinvolto questi 25 anni di Reggina. Sarò il primo a rimboccarmi le maniche per riportare l'entusiasmo dei più giovani. Questa è stata un'annata fallimentare e mi assumo tutte le responsabilità del caso'. ALBINOLEFFE Non è stato possibile intervistare nessun tesserato dell'AlbinoLeffe.