Commenta per primo

Una Reggina assai appannata non va oltre lo 0-0 contro il Sassuolo che termina il proprio match in nove uomini. Nonostante la superiorità numerica, che ha inizio al 56' per la giusta espulsione rimediata da Bianco a causa di un durissimo intervento nei confronti di Rizzo, gli uomini di Atzori non riescono a mettere in campo la giusta verve, che pure in questa stagione si è vista più volte, per superare la trincea eretta dagli emiliani. Bonazzoli e compagni non riescono a impensierire particolarmente la difesa del Sassuolo, che, di tanto in tanto, si affaccia anche dalle parti di Puggioni. Eppure il tecnico amaranto le prova tutte, cambiando modulo e inserendo forze fresche: alla fine, nonostante la seconda espulsione, all'88', di Martinetti, il Sassuolo di Gregucci ottiene meritatamente un pari prezioso in casa di una Reggina che sembra aver perso lo smalto della prima parte della stagione.

REGGINA

Il difensore della Reggina, Francesco Cosenza: 'Loro a causa delle due espulsioni si sono chiusi dietro e per noi è stato difficoltoso. Abbiamo comunque fatto una brutta partita, ci siamo espressi nel modo sbagliato e non abbiamo sfruttato bene nemmeno i calci piazzati. Abbiamo comunque fatto un buon girone d’andata, nessuno si aspettava di trovarci lì in classifica, adesso però non dobbiamo abbatterci'.

Il difensore della Reggina, Francesco Acerbi: 'Poteva andare meglio, soprattutto per la superiorità numerica, ma siamo stati lenti, anche perché non era facile trovare spazi, perché il Sassuolo si è difeso in maniera ordinata. Il mio trasferimento? Io penso solo a fare bene con la Reggina, al resto devono pensare il mio procuratore e il presidente Foti. Se c'è davvero qualcosa mi chiameranno'.

SASSUOLO

Il centrocampista del Sassuolo, Michele Troiano: 'Questo per noi, che volevamo trovare continuità, è un risultato importante, anche perché lo abbiamo ottenuto, in inferiorità numerica, sul campo della Reggina, che sta facendo molto bene, dimostrando di avere più fame di vincere, nonostante sia partita con meno aspettative rispetto all'anno scorso'.

Il difensore del Sassuolo, Nicolò Consolini: 'La partita è stata compromessa nel secondo tempo dalle espulsioni. Nel primo tempo la Reggina ci ha messo in difficoltà nei primi dieci minuti, ma poi siamo riusciti a ritrovare le geometrie. E' un risultato importante, perché adesso stiamo tentando di risalire dopo un momento davvero difficile'.