Commenta per primo

Ospite del quadrangolare benefico organizzato ieri in Piazza Santa Croce a Firenze per raccogliere fondi in favore della 'Fondazione Borgonovo Onlus', il tecnico Renato Buso si è concesso ai microfoni di Calciomercato.com. 'Sarebbe stata veramente un’impresa se con il Gavorrano nella passata stagione avessimo conquistato anche i play-off considerando che giocavamo con cinque '91 e tre '90 in campo - ha dichiarato l'ex allenatore della Fiorentina Primavera -. Sono molto contento di come sono andate le cose, e al 99% resterò un altro anno a guidare la formazione grossetana. C'erano state delle chiacchiere per un mio possibile trasferimento in qualche club di serie B, cosa che invece io non ho mai asserito. Il Gavorrano stesso mi avrebbe lasciato libero qualora si fosse presentata per me la giusta occasione, ma sono ben felice di restare alla guida di questo club, visto che c'è un presidente eccezionale, un direttore sportivo che sa lavorare con i giovani, quindi il progetto proseguirà da parte mia con molta soddisfazione. Iemmello? Ho creduto in lui perché non conta solo l'aspetto tecnico e tattico in un calciatore, ma anche quello caratteriale. Lui ha un carattere determinato e sempre voglioso, con carisma e dedizione ha sempre raggiunto ciò che si è prefisso e quindi questo lo ha portato a migliorarsi sempre. Alla Pro Vercelli ha fatto un campionato strepitoso, l'ho sentito anche recentemente, gli ho fatti i complimenti, e sono molto felice per lui. Sono certo che la Fiorentina su elementi come Iemmello, ma anche come Carraro, potrà contare nel migliore dei modi per un bel futuro'.