6
L'infortunio di Demiral e le necessità in fase difensiva hanno costretto la Juventus a variare i suoi piani: niente più cessione di Daniele Rugani, bensì conferma del centrale ex Empoli alla corte di Maurizio Sarri. Il tutto con buona pace della Sampdoria, che per alcuni giorni si era illusa di poter portare a Genova il calciatore classe 1994.

Le dichiarazioni rilasciate domenica sera dal direttore bianconero Fabio Paratici hanno di fatto certificato l'incedibilità di Rugani, nonostante la Sampdoria fosse in pole per assicurarselo. Addirittura secondo Tuttosport i blucerchiati sarebbero stati pronti a versare i 25 milioni richiesti in un primo momento dalla Juve, a patto di dilazionare la cifra.

La Samp era abbastanza fiduciosa di poter portare a termine l'operazione, ma l'improvvisa chiusura Juve ha spinto i blucerchiati a tornare in maniera prepotente su Tonelli, riprendendo una trattativa che veniva considerata ormai chiusa.