Commenta per primo
Dopo l'insediamento di Andrea Agnelli come nuovo presidente e gli arrivi del nuovo dg Beppe Marotta e del nuovo allenatore Luigi Del Neri, il mercato della Juventus sta per entrare nel vivo. A Torino c'è aria di ribaltone: a parte il totem Del Piero e, a meno di offerte folli, Chiellini, l'unico altro giocatore incedibile è Marchisio, centrocampista fatto in casa. Per il resto, nessuno degli altri componenti della rosa è intoccabile. Sarà esodo: via sicuramente Trezeguet (Monaco?), Camoranesi, Grosso, Poulsen, Cannavaro e Salihamidzic (che apre a un'esperienza negli Usa). Capitolo Buffon: vuole restare, gli piace il progetto, ma ne deve parlare con Marotta. In entrata, Marotta partirà da Criscito e Palladino: il dg lavora per un doppio rientro dal Genoa, la formula della comproprietà potrebbe essere riutilizzata. Fra gli altri obiettivi, per la difesa è pressing su Cassani, per il centrocampo in cima alla lista c'è Palombo (Del Neri lo considera determinante), con D'Agostino prima alternativa. In attacco il sogno è Pazzini, l'alternativa è Giuseppe Rossi, per il quale la Juve deve battere la concorrenza della Fiorentina. Mercato estero: torna d'attualità il nome di Schweinsteiger, centrocampista del Bayern Monaco. In una trattativa con i bavaresi potrebbero entrare Diego ma anche Buffon.