168
Roma impiombata da Var, arbitro e ...Olsen!! Roma impiombata al pareggio soprattutto da questi tre. Var, arbitro e Olsen portiere del Cagliari.
Giochiamo a Var? Roma perde, Cagliari vince.
Giochiamo ad ammonizioni, a chi prende più gialli? Roma perde.
Giochiamo a fischi dell'arbitro a sfavore? Roma vince, Cagliari perde.

Risultato complessivo, risultato combinato delle varie "specialità", risultato in termini di gol e di punti in classifica è un pareggio, un 1 a 1 che non è vero non faccia male a nessuno. Fa male alla Roma.
Tanto male che alla fine, anzi dopo la fine, la panchina della Roma, Fonseca in testa, va a dire all'arbitro Massa che le ha rubato di fatto la vittoria.
Kalinic l'aveva messa in rete al minuto 89, prima però una spinta dello stesso Kalinic a Pisacane che rovina su Olsen. Fallo? Non fallo? Gol? Non gol? Con Pisacane a terra l'arbitro ci pensa molto, il tempo che arrivino alla panchina della Roma le immagini. Immagini nelle quali Fonseca e il suo staff vedono o credono di vedere che la spinta era solo un contatto di gioco ingannevole solo per chi arbitrando vuol farsi ingannare. Sulla base di quel che credono di vedere alla Roma si aspettavano la convalida del gol, arriva invece la decisione opposta di Massa. E quindi è crisi di nervi in campo con Fonseca espulso.
Roma impiombata dal Var e da Olsen!! E anche da un po' di sfiga. E anche da un arbitraggio, questo sì, eufemisticamente non amichevole. La Roma società arriverà a definire "indisponente" la condotta in campo di Massa e, ai microfoni di Sky, la tesi della Roma è che quello di Kalinic non è fallo e quello di Massa è "errore tecnico". Aggravato dalla superbia arbitrale del non andare neanche a rivedere le immagini.
Roma inchiodata dal Var: minuto 26 del primo tempo, quello di Diawara non è fallo ma l'arbitro fischia punizione contro la Roma. Palla sulla barriera, poi casino da area, rimpalli e rimbalzi. Uno di questi tocca il braccio di Mancini. Var, rigore. Rigore legale ma non giusto. Joao Pedro realizza: Roma 0, Cagliari 1.
Roma inchiodata da Olsen!! L'ex portiere della Roma salva tutto almeno due volte, una per tempo. Proprio Olsen...
Roma colpita dalla mala sorte: nei primi minuti piccoli problemi ma problemi per Cristante e Mancini, poi Diawara esce per infortunio al ginocchio.
Roma sfinita e inviperita per 90 minuti dal fischiare di Massa e dal gol vittoria forse mai stato, forse cancellato.
La partita era iniziata sonnacchiosa ma già nervosa, Ceppitelli e Cigarini già ammoniti dopo 15 minuti. Poi si è fatta convulsa e intermittente. Dopo il rigore pro Cagliari, subito dopo, Kluivert corre, salta uomo e crossa, Ceppitelli intercetta e fa autogol. Quindi 1 a 1.
Al minuto 44 altra punizione contro la Roma che non c'è, la punizione, non la Roma. Kolarov si becca giallo per proteste.
Secondo tempo, ora è partita d'assalto della Roma. Intenso per dieci minuti. Al minuto 16 altro fallo di Mancini, fischiato. Ma fallo non c'è. Per un po' adesso partita subacquea, il Cagliari la tiene sott'acqua. Quindi dal minuto 70 in poi è tutto o quasi Roma. Zaniolo e Olsen salva di piede. E Dzeko: fuori. E Cristante. E Dzeko ancora che si fa male allo zigomo. Roma attacca, attacca nonostante siano ora dentro Kalinic e Santon che la squadra la migliorano, diciamo così, tanto poco.
E finalmente il minuto 89, quello dell'ingiustizia secondo la Roma o quello dell'abbaglio della Roma.
Roma buona in Smalling e Veretout e Kluivert e Dzeko. Meno buona in Zaniolo e Mancini. Cagliari solido in Rog e Cigarini, vivace in Nandez, evanescente in Simeone, bullizzante in Joao Pedro, ottimo in Olsen.
Partita finita in campo che è già quasi un'ora. Ma la Roma trasuda ancora ira sgomenta. Non la nasconde, la espone. Non so dire se abbia ragione o torto sul fallo/non fallo di Kalinic. Ma che negli 87 minuti precedenti l'arbitro abbia fischiato spesso a torto contro la Roma, che così sia andata su questo non ci piove.





IL TABELLINO

Roma-Cagliari 1-1 (primo tempo 1-1)


Marcatori: 27′ Joao Pedro (rig.), 31′ Ceppitelli (aut.)

Espulsi: Fonseca 

Ammoniti:  11′ Ceppitelli, 16′ Cigarini, 45′ Kolarov, 80′ Luca Pellegrini, 

Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Spinazzola (35'st Santon), Mancini, Smalling, Kolarov; Cristante, Diawara (31′ Antonucci 29′st Kalinic); Kluivert, Veretout, Zaniolo; Dzeko.
All.: Fonseca.

Cagliari (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Pisacane, Ceppitelli, Luca Pellegrini (35'st Mattiello); Nandez, Cigarini, Rog; Nainggolan (25'st Ionita); Joao Pedro, Simeone (14'st Castro). All.: Maran.