Rinascimento! Il Milan è in Europa. I Ragazzi hanno meritato in campo, grazie a uno splendido e entusiasmante girone di ritorno, di giocare l’Europa League e la giocheranno.  Mi ero dichiarato cautamente ottimista per due elementi, che poi si sono confermati  fondamentali per la decisione del Tas, una presenza e una assenza. Le parole di Franck Tuil , senior portfolio manager del fondo Elliott, un manager che gestisce otto  miliardi di dollari, una figura di ampio rilievo nel gruppo americano. Il rappresentante di Paul e Gordon Singer ha sottolineato, davanti agli arbitri, l’impegno del fondo di rimanere a Milano, dai 3 ai 5 anni, sottolineando altresì l’intenzione di rispettare i parametri del Financial Fair Play.

Insomma si comincia a respirare dopo mesi urfidi e bruttiLa presenza di Elliott, dunque, ma anche   l’assenza dei cinesi. Ribadiamo un concetto. L’Uefa mai avrebbe contro firmato un documento con, a fianco, anche la firma di un rappresentante del gruppo cinese di Li Yong Hong. Nasce dunque oggi il Milan dei Singers, che ha subito ottenuto la fiducia dei giudici svizzeri. 

Guardiamo al futuro, lasciamo che i nostalgici dei tempi tristi pensino all'ultimo anno, che ho già cancellato, sempre e solo sul piano societario. Il Club rossonero ora è nelle mani di Elliott, che lo  vuole riportare, in poco tempo, al profumo antico. Con idee chiare, con un management rinnovato, con Gattuso alla guida tecnica e con i giocatori sempre più motivati.

Bello e sincero il messaggio del Capitano, sì con la C maiuscola come meritano tutti i Capitani del Milan. Bonucci scrive, con orgoglio: “Riconquistato ciò che avevamo raggiunto sul campo!”. Mi auguro che MAXI BON possa rimanere per un aspetto tecnico e umano. Io mi sono sempre sentito ben rappresentato da Leo, quanto a serietà, carisma  e  professionalità. Perdere un difensore centrale di così alte qualità, in questo deserto di grandi pilastri, sarebbe nefasto per il Milan, che può contare su lui e su Alessio Romagnoli. Una coppia invidiata in tutto il mondo.

Il prossimo passo necessario, urgente e fondamentale da parte della nuova proprietà, dei nuovi dirigenti  è quello di parlare subito con Gattuso e i giocatori, soprattutto con quelli che possono avere qualche tentennamento. Poi finalmente si riparte. Per la storia del Milan, la proprietà  cinese ha rappresentato, sul piano societario, quello che il poeta Paul Valery avrebbe indicato come una buca sulla strada della vita … rossonera. Una strada  che ora tutti si augurano finalmente liscia e dritta, una strada che porti lontano. Verso il Rinascimento del Milan!