138
Quantità e qualità in mezzo al campo, Nicolò Barella è uno dei punti fermi della nuova Inter di Simone Inzaghi. Il centrocampista arrivato due anni fa dal Cagliari sta crescendo stagione dopo stagione, diventando sempre più leader della squadra nerazzurra. Quest'anno si è ripresentato a Milano con un Europeo in bacheca vinto da protagonista, ora è determinato a esplodere definitivamente nell'Inter che intanto ha già pronto un piano per il suo futuro.

IL RINNOVO - Oltre a quello di Lautaro e Brozovic, tra i contratti da ridiscutere c'è anche quello di Barella. I dirigenti lo sanno e il suo nome è appuntato sull'agenda, anche se al momento non c'è fretta di rinnovare perché l'attuale accordo scade nel 2024. Le idee però sono chiare, chiarissime: l'Inter vuole blindare Nicolò, al quale è già stato promesso un importante adeguamento d'ingaggio rispetto ai 2,5 milioni di euro che guadagna attualmente. La proposta dovrebbe essere di circa 2 milioni in più per arrivare a oltre 4 milioni di stipendio all'anno.
LA FASCIA - Nei mesi scorsi i top club europei l'anno osservato con attenzione e qualcuno ha anche pensato di fare qualche sondaggio con l'Inter: dal Psg al Bayern Monaco, passando per Atletico Madrid e Manchester United; alla fine non c'è stato nulla di concreto, i riflettori su Barella sono accesi come è normale che sia per un campione d'Europa. L'Inter però non ha nessuna intenzione di rischiare di perdere il giocatore in futuro, per questo oltre al rinnovo la società è pronta anche a consegnargli anche la fascia da capitano quando non sarà più intorno al braccio di Samir Handanovic. Responsabilizzarlo ancora di più e dargli piena fiducia, per il presente e per il futuro. Barella al centro del progetto nerazzurro, l'Inter vuole blindarlo.