Commenta per primo

 

''Ho cercato di fermare l'amico Mattia (Marzorati, che si era costituito martedi', ndr) che era in mezzo a 10 persone. Non ho colpito nessuno''. Si e' giustificato, davanti al pm Terrile, il tifoso genoano 23enne, indagato dalla Procura per gli scontri di sabato, a Genova, per la festa-promozione della Samp, nei quali sono rimasti feriti cinque tifosi blucerchiati.
 
''Sono intervenuto per fermare Mattia - ha aggiunto - mi sono trovato in mezzo alla zuffa e al sangue: sono scappato''.