54
Il clamoroso gol sbagliato contro il Sassuolo e il decisivo liscio in area di rigore contro il Bologna hanno convinto l'Inter: difficilmente Roberto Gagliardini farà parte della rosa del prossimo anno. Errori troppo pesanti che evidenziano, da parte dell'ex Atalanta, la necessità di fare un passo indietro. Un destino simile toccherà a Borja Valero, in scadenza di contratto e fuori dal progetto per l'anno venturo. Il pacchetto degli addii a centrocampo, però, potrebbe non finire qui.

SCELTA FATTA - L'Inter, infatti, ha deciso di mettere sulla lista dei cedibili anche Matias Vecino. Ventiquattro presenze stagionali, ma solamente 2 minuti giocati dalla ripresa post-lockdown a causa di un infortunio al menisco. L'eroe di Roma, che nel maggio 2018 regalò al popolo interista il ritorno in Champions League - segnando all'esordio - è destinato a lasciare Milano dopo tre stagioni. Sbarcato ad Appiano nel 2017, viene valutato da Marotta tra i 22 e i 25 milioni di euro: l'uruguaiano, a bilancio, sarà ammortato per 15,7 milioni e serviranno almeno 9,4 milioni per non registrare una minusvalenza. Al momento dalle parti di Porta Nuova non sono arrivate offerte: in passato ci hanno pensato Valencia ed Everton, senza sferrare l'attacco decisivo. Ora Vecino potrebbe diventare una comoda pedina di scambio per il nuovo centrocampo di Conte. Che, intanto, ha fatto la sua scelta