16
Il dirigente giallorosso Tiago Pinto è intervenuto a Dazn dopo la netta sconfitta interna della Roma con l'Inter: "I cori dei tifosi devono essere la nostra ispirazione, dobbiamo lavorare ogni giorno per renderli orgogliosi. Sappiamo che nel calcio il momento spesso non premia il lavoro di tutti i giorni, ci sono questi momenti difficili. Noi crediamo nella strada che stiamo seguendo, sappiamo che dobbiamo lavorare di più".

MOURINHO - "Credo che in questi mesi Mourinho abbia tirato fuori tante cose dai giocatori. Non sono qui per trovare scuse, ma non possiamo dimenticare che abbiamo avuto tante difficoltà nelle ultime due settimane, 6-7 assenze tra i titolari. Sono convinto che Mourinho continuerà a tirare fuori il meglio".

TANTE DIFFICOLTA', SCONFITTA CHE RIDIMENSIONA IL LAVORO DI MOURINHO? - "Sette sconfitte sono tante, magari nessuno di noi se le aspettava perché lavoriamo per vincere tutte le partite. Ma c'è un'espressione di calcio che mi piace molto, ripeto: è nel momento di difficoltà che le idee devono essere più forti. Io sono fiducioso al 100% in Mourinho e nel lavoro della società".

MOURINHO ALLENATORE GIUSTO PER UN PROGETTO A LUNGO TERMINE? - "Non ho il minimo dubbio. Chiaro che oggi siamo molto influenzati dalla sconfitta, ma allo stesso modo guardo lo sviluppo dei giocatori che abbiamo. Ci sono tanti piccoli cambiamenti che daranno frutti. Nel calcio è successo tante volte, ci sono momenti di difficoltà ma è in questi momenti che dobbiamo essere uniti e portare avanti le nostre idee".
MERCATO - "Mettere qualità, esperienza o personalità? Quando si hanno sette sconfitte è facile dire che ci serve di più, ma non sono uno che pensa che quando si perde bisogna cambiare tutto. Capisco che oggi le mie parole possano sembrare un po' senza senso, ma io che ogni giorno lavoro a Trigoria sono fiducioso che siamo sulla strada giusta per andare avanti. Sicuro che noi, in tutte le aree, vogliamo portare di più alla squadra".

ACQUISTI - "Noi dobbiamo tentare nella prossima finestra di mercato, un po' come abbiamo fatto nell'ultima sessione. Abbiamo identificato gli obiettivi all'interno del nostro progetto sostenibile, stiamo lavorando ogni giorno. Seguendo la nostra idea vogliamo migliorare la squadra, ma non possiamo dimenticarci di quelli che stanno qui adesso".

LE SCELTE COMUNICATIVE DI MOURINHO - "Io credo che noi siamo una squadra, tante volte per l'allenatore, non solo della Roma, non è facile cercare il modo giusto di gestire emozioni, parole. Io, in quanto responsabile della Roma, vengo qui a dire che ho fiducia in tutte le persone della Roma e andiamo avanti".