1

Alla vigilia di Palermo-Roma, Aurelio Andreazzoli incontra i giornalisti nella sala stampa di Trigoria. Ecco le dichiarazione integrali del tecnico giallorosso.

Scusate il ritardo. Ma abbiamo dovuto modificare i convocati che Nico Lopez ha avuto un incidente e lo abbiamo dovuto portare a fare degli accertamenti. Intanto vi auguro una buona Pasqua.

Dopo la sosta, come riparte la Roma?
Tutte le squadre che hanno dei nazionali hanno delle difficoltà. E' un problema un po' di tutti, siamo abituati e lo sopportiamo. Sono soddisfatto della settimana di lavoro anche con le negatività che ti ho detto.

Ieri ci ha colpito la festa di Totti. Lo striscione il meglio deve ancora venire dura anche per la cura Andreazzoli?
Non c'entra nulla, ieri era la festa di Francesco, limitiamoci a quella che è stata molto bella e sentita.

Pjanic, come sta? E' pronto o ci sono perplessità? Osvaldo, dopo due panchine è pronto a tornare titolare? Opuure il risultato è più importante degli interpreti
Il risultato è sempre più importante degli interpreti anche di chi decide chi far scegliere. Osvaldo ha lavorato bene e perché non dovrebbe essere pronto? Con Pjanic da quando è tornato stiamo andando con cautela per preservare la sua salute. Ha partecipato a tutto, ma in maniera ridotta.

Cosa teme di più del Palermo?
La classifica dice che siamo più forti noi di loro. Siccome sono vecchio e l'ho detto ieri ai ragazzi, so cosa vuol dire affrointare l'ultima della classe. Credo che non ci siano problemi, perché i ragazzi hanno chiaro il tutto. Se la affrontiamo come se affrontassimo la prima abbiamo buone chance per portare a casa l'intera posta

Vedendo i convocati è la prima volta che lei ha a disposizione Osvaldo, Totti e Destro. Ci saranno dei cambiamenti o Totti resterà l'unica punta?
Abbiamo la nostra fisionomia, ma terremo conto dei nostri avversari. Sono contento di avere tutti a disposizione, dispiace per Nico Lopez, voglio avere tutti con me. Qualcuno aveva paura che non lo portassi e mi ha chiesto espressamente di partecipare.

Si riferisce a Destro?
Esatto, lui è un po' indietro, poteva restare qui ad allenarsi invece lui gradisce venire con noi e per me è un piacere accontentarlo.

La Roma va a Palermo cons ei diffidati? Ci penserà dall'inizio o a partita in corso?
Questo è il problema del nostro ambiente. Dobbiamo pensare una partita alla volta, quindi questa la vorrei escludere dalle domande.

Piris e Bradley sono tornati per ultimi. Come stanno, sono pronti? La Roma ha chiesto la conferenza congiunta, lei avrebbe piacere di farla con Petkovic?
Si, almeno lo conoscerei prima. E' una persona che mi piace molto per l'educazione che dispensa prima e durante. Se può servire a stemperare l'ambiente molto volentieri. Non credo che ci saranno problemi, sarebbe una cosa interessante. Bradley e Piris? Stanno bene. Sono arrivati ieri e li abbiamo mandati a dormire. Stamane erano brillanti.

Le faccio la stessa domanda su Osvaldo e De Rossi, specie su De Rossi. Lei nota una differenza di rendimento in nazionale e nel club? E' in tempo per salvare la stagione?
La sta salvando e molto bene direi. Dalla Nazionale ho avuto conferme sotto l'aspetto fisico e tecnico. Nell'aspetto tattico è strepitoso. Ha fatto quello che gli è stato cheisto. Siamo molto critici verso un giocatore che sta facendo molto bene per me, Daniele ci ha abituato a prestazioni esaltanti, quello è il nostro target ed è li che vorremmo rivederlo, ma non si può schioccare le dita e arrivarci. Per quello che mi riguarda sono più che soddisfatto e anche per le dichiarazioni di Prandelli anche lui lo è.

Lamela gioca le sue migliori partite da esterno di centrocampo. Meglio lì o più avanti vicino alla porta?
Io li metterei tutti vicino alla porta perché mi piace giocare offensivo. Se noi andiamo a verificare quale è la posizione media dei nostri quinti, cioè gli esterni che possono essere chiamati terzini che è la risultanza della gara, andrai a vedere che la posizione dei due quinti è la più alta di tutta la squadra. Se ci aggiungi i trequartisti e la punta centrale, sono cinque calciatori offensivi. Così vale per Lamela che gioca in modo molto offensivo ma ha capacità come Florenzi, Marquinho e Perrotta di fare la fase difensiva. Marquinho, per esempio, domenica è stato bravissimo. Mi piace questa duttilità e la capacità di mettersi a disposizione della squadra.

Io torno su Osvaldo, viene da due panchine consecutive e rischia di partire dalla panchina...
Si, ma rischia anche di giocare come i suoi compagni.

La dichiarazione della sua compagna non è stata smentita, lei ha pensato che Osvaldo avesse pensato di lasciare tutto e andare via?
Non mi sono posto la domanda e non ho la risposta.

Anche io le chiedo di Osvaldo, lei lo difende...
Lo difendo perché ha il merito di essere difeso.

Qualcosa si è rotto e non è un gicoatore da 5,5/6. Secondo lei è un rapporto logoro o è un giocatore su cui lavorare?
Osvaldo non è forte, è fortissimo e lo ha dimostrato con la Juventus. Chiaro che come tutti ci sono momenti in cui uno non riesce ad esprimersi ai suoi livelli per mille motivazioni. Va preso come fisiologico però ti posso dire che si è allenato benissimo tutta la settimana.

Dodo è un giocatore che può fare la Serie A con la Roma?
Dodò vi sorprenderà...