Commenta per primo

Oggi alle 13.30 la Corte di Giustizia Federale si riunisce per decidere su Cagliari-Roma. Per i giallorossi ballano tre punti in classifica. Sarà una sentenza che farà iurisprudenza, in assenza di precedenti simili. Ma facciamo ordine. Lo scorso 24 settembre il giudice sportivo Tosel aveva deciso 0-3 a tavolino per la Roma, in base al referto arbitrale di Giannoccaro, arrivato successivamente al decreto prefettizio di rinvio della partita per motivi di ordine pubblico. A tal proposito, il Cagliari ha già inoltrato il ricorso al Tar puntando alla sospensiva. 

Oggi i giudici avranno la possibilità di scegliere tre strade: confermare lo 0-3 a tavolino (il provvedimento del giudice sportivo è legittimo), dichiarare l'incompetenza del giudice sportivo ad esprimersi (provvedimento non legittimo) e quindi rimandare gli atti alla Procura Federale, che dopo una nuova indagine li invierà alla Disciplinare per il verdetto definitivo. Tuttavia la decisione più probabile secondo gli spifferi di via Allegri - che già procurano amarezza a Trigoria - è la terza, ossia l'annullamento da parte della Corte Federale dello 0-3. A quel punto la Lega disporrebbe la calendarizzazione della partita.

(DNews - Edizione Roma)