6
Scritta col cuore. Si sente. "Questa è per il capitano". Non è la prima volta che Brusco dedica una canzone alla Roma, ma è la prima volta che dedica una canzone a Daniele De Rossi, il capitano giallorosso a cui non è stato rinnovato il contratto dalla proprietà americana. E il cantante romano, di getto, penna in mano e cuore a mille, ha scritto la bellissima "Grazie Daniè". 

Il ritornello è da tormentone: "​Grazie Daniè, t'ho visto nasce e cresce con me, le esultanze con il veleno, la vena al collo romanista vero. Mo senza di te, so come Wallace contro Mbappé. Daje fratè, tanto lo sai che se rivedemo". Un piccolo paragone con Totti: "Totti era un dio e l'ho venerato, tu sei il fratello che Dio mi ha dato" e un cenno alla romanità: "Me manchi capitano, come la voce de Califano". C'è tutto: cuore, sentimento, bellezza. C'è Daniele De Rossi, e il suo rapporto d'amore con la Roma.