303
Massimo risultato con il minimo sforzo per la Roma di Josè Mourinho, che dopo due sconfitte consecutive contro Milan e Juventus vince 1-0 all'Olimpico contro il Cagliari terz'ultimo. Per i giallorossi è stata decisiva la rete di Sergio Oliveira, subito protagonista al debutto con la Roma: prima si procura il rigore per un tocco di mano di Dalbert (ammonito) su un suo tiro, poi si presenta sul dischetto - con Veretout in campo, lanciato all'ultimo da Mourinho al posto di Pellegrini fermato nel riscaldamento - e non sbaglia. 

Mou continua con la linea giovane, lancia dal primo minuto il classe 2003 Felix che quando parte in contropiede non lo fermano mai, e nei minuti finali inserisce anche il difensore greco classe 2004 Dimitrios Keramitsis. Nella ripresa l'occasione più grande ce l'ha il Cagliari con un cross rasoterra dalla destra, Joao Pedro prova il tap-in di piatto ma Rui Patricio è bravo ad alzare il pallone sulla traversa e mantenere il vantaggio. Da segnalare anche un'azione personale di Zaniolo, che prende palla sulla trequarti e dopo aver saltato due avversari fa partire un diagonale destro che sfiora il palo alla destra di Cragno. Alla Roma però basta l'1-0 col quale agganciano la Lazio al sesto posto: Oliveira sorride, Mou ringrazia.