Commenta per primo

Antonio Caliendo, procuratore di Michael Ciani, difensore del Bordeaux il cui nome è stato accostato alla Roma in questi giorni, parla el suo assistito ai microfoni di Te la do io Tokyo (centro suono sport 101.5, Roma).

Ci può dire se è vero che il giocatore è stato cercato dalla Roma?
"Sul giocatore si stanno informando in parecchi, anche per una sua volontà di fare esperienze nuove, che siano fuori dalla Francia, la Roma e Lazio ora possono confrontarsi con un giocatore del genere, vuol dire che ora è nelle loro intenzioni. Ha un prezzo importante perché è un giocatore importante per il mercato di giugno. Anche perché credo che il Bordeaux è una squadra
di prima fascia e non penso lo lasci andare via a metà campionato, a meno che non ci sia chi insiste, con i soldi si fa tutto."

Ha sentito Sabatini per parlare del giocatore?
"Io con Sabatini mi sento ogni tanto e lo sento come sento tutti gli altri direttori che contano."

Ciani, a chi può essere paragonato?
"Stavo proprio pensando a Blanc come paragone, non ci dimentichiamo che due anni fa è stato eletto miglior giocatore di Francia, non stiamo parlando di 'giocatorini'..."