Commenta per primo

I contatti sono quotidiani. Gli incontri un po’ meno. E’ per questo motivo che quando il direttore generale Baldini e l’agente Berti decidono di vedersi vis a vis, è già una notizia. Per quella più attesa dai tifosi della Roma – la firma di De Rossi sul rinnovo contrattuale – bisognerà però ancora aspettare. Intanto si continua a trattare: non solo sulla clausola (che il club vorrebbe di 12 milioni anche se Berti nicchia) ma sulla parte fissa dell’ingaggio, che il calciatore esige sia di 6 milioni annui più altri bonus da incassare per portare lo stipendio netto a circa 6,5 milioni (che corrisponde alla prima offerta che gli recapitò il Manchester City ad agosto, salita poi a 8).

Nemmeno l’incontro di ieri ha però generato la fumata bianca: la sensazione, visto che le parti si rivedranno, è che ci sia la volontà di trovare un’intesa. A breve, il responso. Intanto se in Brasile Thiago Neves afferma di aver scelto «la maglia numero 7 del Fluminense in onore di Marquinho che è andato alla Roma», a Trigoria si prende ancora tempo. Il calciatore è atteso nella capitale nelle prossime ore. Per Pizarro rimane in piedi la pista Juventus: Pazienza si è trasferito all’Udinese, liberando così un posto nella mediana di Conte.

Perfezionata ieri l’operazione-Borini: Sabatini ha riscattato la metà dell’attaccante dal Parma per 2,3 milioni, con Okaka, che dopo aver rinnovato sino al 2016, è passato in comproprietà ai gialloblù. Formazione anti-Cesena: spazio alla coppia difensiva Kjaer-Heinze. A centrocampo, Gago sostituisce De Rossi. Dubbio Simplicio-Greco con il brasiliano favorito.