1
Morgan De Sanctis, secondo di Szczesny alla Roma, ha parlato del suo futuro ai microfoni di vocegiallorossa.it: "Ho dato la mia disponibilità di continuare a giocare perché mi sento bene. Vediamo se questa disponibilità sarà reciproca. Giocarsi il posto con Alisson? Quando si firma un contratto non si pensa a quante partite si dovranno fare ma solo a mettersi a disposizione della società. Futuro dirigenziale? Finché si fa il calciatore bisogna rimanere concentrati per fare il calciatore. Quando poi si decide di fare il dirigente bisogna studiare. L'esperienza da calciatore può aiutare ma non è determinante. Totti lo vedrei bene come presidente o vice presidente. A me piacerebbe fare il club manager".