Commenta per primo
Il titolare o la riserva di Cassetti. Sempre che Motta non venga riscattato (come sembra) e visto che Ci­cinho non rientra più nei piani del club giallorosso. Ruolo: esterno basso di difesa. Terzino destro. La Ro­ma ne sta cercando uno visto che Cassetti va per i 34 anni e non può certo sorbirsi una stagione intera da so­lo sull’out di destra. Si è parlato di Andrea Masiello del Bari, ma anche di Ebouè e Sagna dell’Arsenal, che certo la squadra inglese non intende regalare. Ce ne sono altri sotto osservazione, altri ancora che aspetta­no una chiamata. E anche qualche giovane “scommes­sa” su cui eventualmente puntare. Sempre che Motta non venga riscattato perchè, altrimenti, la Roma i due esterni destri bassi ce li avrebbe già in casa. Ecco comunque dieci terzini destri dalle caratteristiche più varie, così come sono varie le valutazioni di mercato di ognuno di loro. C’è chi sa fare anche il difensore centrale, chi magari as­somiglia più a un’ala. Chi asfalta la fascia con grinta tutta argentina. Chi è già vicino a vestire la maglia giallorossa e chi, come Rosi, l’ha già vestita e spera di riprendersela. Dipende anche da che Roma ha in te­sta Ranieri, se il tecnico punterà deciso sul 4-4-2 sce­gliendo i giocatori più adatti o se si adeguerà alla ro­sa che la società potrà mettergli a disposizione. E di­pende ovviamente anche dalle disponibilità economi­che che la Roma potrà mettere in campo nelle tratta­tive di mercato. Ecco intanto dieci nomi su cui ragio­nare. Uno tra questi probabilmente vestirà giallorosso. Andrea Masiello, 24 anni, Bari Esterno destro basso ma anche in grado di ricoprire il ruolo di centrale difensivo. Bravo a difendere e a spingere. L’ultimo campionato, quello giocato con la maglia del Bari, è stato sicuramente il migliore per il ragazzo di Viareggio sul quale la Roma ha messo gli occhi. Cristian Zaccardo, 28 anni, Parma Campione del mondo nel 2006 in Germania, lanciato dal Palermo, reduce da un’ottima stagione a Parma dopo i due anni col Wolsfburg in Bundesliga dove ha vinto anche un campionato. Zaccardo è un altro esterno basso “eclettico”, bravo di testa e al centro della difesa. Aleandro Rosi, 23 anni, Siena Speranza giallorossa in lenta maturazione. Spedito a Siena prima in prestito e poi in comproprietà: romano e romanista, cresciuto a Trigoria, ha scalato posizioni conquistandosi una maglia da titolare. Veloce, instancabile. Grossi margini di miglioramento. Juan Camilo Zuniga, 25 anni, Napoli Veloce, scattante, dotato di un buon dribbling. Forse migliore in fase di propulsione che in quella difensiva. Sono le caratteristiche di questo esterno colombiano che nella stagione appena conclusa ha fatto anche tanta panchina. Interessante anche come esterno di centrocampo. Mauricio Anibal Isla, 22 anni, Udinese Cileno, amico personale di Pizarro, molto abile sotto il profilo tecnico, meno irreprensibile sotto quello tattico. Ma è giovane e, come Rosi, può vantare ancora notevoli margini di miglioramento. Non ha un fisico eccezionale, ma sopperisce eccome con grinta e temperamento. Marcos Angeleri, 27 anni, Estudiantes Argentino alle chiare origini italiane, Angeleri è un vero e proprio «animale» da fascia destra, che riesce a coprire per intero anche partendo da dietro. Ricorda in qualche modo Javier Zanetti anche per la potenza fisica. Ruvido nei contrasti, buono tecnicamente, “cattiveria” tutta argentina. Emmanuel Ebouè, 27 anni, Arsenal E’ uno dei migliori esterni bassi in circolazione. Nazionale ivoriano, fido terzino di Arsene Wenger che gli affida la fascia senza tentennamenti. Agile, furbo, tatticamente irreprensibile, Ebouè corre, salta, recupera e spinge con estrema naturalezza Rafinha, 25 anni, Schalke 04 Marcio Rafael Ferreira de Souza detto Rafinha è cresciuto nel Curitiba e lo Schalke lo aveva notata nell’Under 20 brasiliana. Si è subito inserito bene nel calcio europeo, mostrando buone attitudini in fase difensiva ma soprattutto grande propulsione in fase di spinta. Con piedi “brasiliani”. Bacary Sagna, 27 anni, Arsenal Nazionale francese di origini senegalesi, altra freccia nell’arco dell’Arsenal. Duttile tatticamente, può esprimersi bene anche a centrocampo e perfino come centrale di difesa. Gran fisico, buona corsa, tecnica più che discreta, esperienza da...Premiership. Josè Martin Caceres, 23 anni, Juve Nel suo primo anno alla Juve non ha entusiasmato. Frenato anche dagli infortuni, ha giocato poco. Tenace, veloce e combattivo. Tecnica individuale quanto basta, buona propensione alle discese e al cross, non sempre preciso