30
La vittoria ottenuta contro il Genoa, prima della sosta, è valsa come una boccata di ossigeno per Garcia e la sua Roma. Il tecnico francese sta passando il Natale più difficile da quando è arrivato in Italia, la contestazione dei tifosi non si placa e la sua panchina è sempre a forte rischio. Ora il ds Walter Sabatini non può sbagliare niente sul mercato. Servono almeno due innesti: un difensore centrale e un esterno d'attacco che possa prendere il posto di Juan Manuel Iturbe, finito al Bournemouth. Queste le priorità, poi possono servire anche un terzino e un centrocampista.

OBIETTIVO PEROTTI - Per un argentino che lascia Trigoria, ce n'è un altro pronto ad arrivare. Di nome fa Diego, ha chiuso di fatto il suo idillio con il Genoa e vuole tentare il salto in un club di maggiore levatura. Perotti è uno degli obiettivi della Roma, che dovrà guardarsi dalla concorrenza del Milan. I rossoneri sono sul giocatore da almeno sei mesi e vogliono far leva sugli ottimi rapporti vigenti tra le due dirigenze. Servono almeno dieci milioni per portarlo via dal Genoa, una cifra considerata troppo alta sia da Galliani che da Sabatini. Il club giallorosso comunque si è cautelato sondando il terreno con il Sassuolo per Gregoire Defrel. Incassato il primo no degli emiliani che lo hanno dichiarato incedibile per gennaio, dall'entourage del francese filtra un certo interesse a sedersi a parlare con la Roma. Per il dopo Iturbe, quindi, è lotta a due.
DIFENSORE CERCASI - Le non esaltanti prestazioni di Rudiger, nonostante la crescita denotata nell'ultimo periodo, stanno orientando il club a delle riflessioni sul reparto difensivo. L'idea è quella di regalare una nuova alternativa, viste anche le non perfette condizioni di Castan, e il direttore Sabatini sta setacciando il mercato estero. La Roma sta lavorando sotto traccia, a gennaio farà partire le offerte. Attenzione ad un nome che sta tornando in voga prepotentemente: parliamo di Juan Jesus dell'Inter che in estate era stato a un passo in uno scambio con Ljajic. Gli ottimi rapporti tra Sabatini e l'entourage del giocatore potrebbero favorire la trattativa anche perché il brasiliano all'Inter è chiuso da Miranda e Murillo.