86
I timori sono stati confermati: notte di scontri a Tirana tra tifosi del Feyenoord, della Roma e polizia. La serata considerata più a rischio, dalle forze d’ordine locali, era quella di martedì e così è stato. Non a Durazzo però - come si temeva inizialmente -  ma proprio nella capitale. Ci sono stati incidenti in varie parti della città, dal centro, alla periferia, al termine della quale una cinquantina di tifosi tra romanisti e olandesi sono stati rimandati a casa (via nave è già aereo) perché persone non gradite su territorio albanese.



IL CONTO -  Si contano al momento due romanisti feriti, due tra i cittadini albanesi (uno alla testa in modo serio) e qualche tifoso olandese contuso in modo lieve. Sessanta (48 italiani e 12 olandesi) i fermati. Gli agenti di polizia feriti, secondo i media locali, sono 10, un veicolo è stato distrutto e la polizia ha rinnovato l’appello a “evitare violenze che non hanno alcun legame con lo sport”. Ad ora la situazione è tornata sotto controllo, ma è chiaro che dalle 13 fino alla 21 - orario di inizio partita - l’allerta tornerà alta. Anche perché sono previsti all’aeroporto 8.000 tifosi in arrivo da Roma e Rotterdam entro le 14.