40
Uno o due acquisti, e forse ne vorrebbe anche di più. Fonseca, dopo il ko pesante con la Juve in coppa Italia, ha mandato un chiaro segnale a Petrachi. L’emergenza infortuni e l’inadattabilità di alcuni giocatori d’altronde sono qualcosa più di un semplice alibi per il portoghese, che nel derby di domenica avrà di nuovo gli uomini contati soprattutto in attacco. Il naufragio dell’affare Politano ha ulteriormente innervosito Fonseca. La Roma, in pieno passaggio di consegne societario, ha un budget molto vicino allo zero. Ma in che ruoli il tecnico si attende i tanto agognati rinforzi?

DIFESA - Oltre a Ibanez, che sostituirà il partente Juan Jesus in panchina, c’è un allarme terzini che suona da tempo. A destra Florenzi è ampiamente insufficiente mentre Spinazzola non offre continuità fisica. A sinistra c’è il solo Kolarov che giovane non è più. La Roma ci ha provato con Hysaj, senza successo. E resterà con le antenne dritte in caso in un’occasione.

CENTROCAMPO - Al momento Fonseca ha solo tre uomini per due maglie, e l’infortunio di Diawara (da valutare oggi) fa tremare. Ci sono contatti in atto col Valencia e l’Elche per Villar oltre a quelli col Corinthians per Vital, ma a Fonseca servirebbe un giocatore già abituato al nostro calcio. Il discorso, però, dovrebbe essere rimandato in estate.

ATTACCO - E’ il reparto dove Fonseca si aspetta con urgenza il primo colpo. L’affare Politano gli è rimasto indigesto, e ora superare la concorrenza del Napoli sembra davvero dura soprattutto alla luce della querelle verbale tra Petrachi e Ausilio. Anche l’alternativa Shaqiri però sembra impraticabile visto che il Liverpool non vuole farlo partire prima di giugno. E' salito così in pole Dilrosun, esterno dell'Herta Berlino valutato 15 milioni. Restano in ballo Januzaj e Suso che non convincono appieno mentre Bernardeschi sembra destinato a restare un sogno. Sempre davanti poi servirebbe un vice Dzeko visto il flop di Kalinic, ma in questo caso le difficoltà sono addirittura superiore dopo i tentativi per Petagna e Kean.