47
Dopo l'1-1 con il Verona, ai microfoni di Sky parla Rudi Garcia, allenatore della Roma: "Nel primo tempo abbiamo fatto bene, l'1-1 non era giusto. Il Verona ha pareggiato soltanto con una autorete. Nella ripresa abbiamo commesso qualche errore di troppo. Siamo stati sfortunati, avremmo dovuto chiudere la gara nel primo tempo. La stanchezza nel finale? Ci può stare, abbiamo giocato soltanto tre giorni fa in Europa League".

Su Doumbia: "Gli ho chiesto di restare in attacco per sfruttare i palloni in area avversaria. È' entrato quando Totti era stanco, ma non ha avuto quasi nessun pallone utile giocabile. Ha bisogno di un gol per trovare fiducia".

Sui gol subiti: "Oggi non posso dire nulla, è un momento sfortunato per noi. Nel primo tempo i ragazzi hanno fatto bene, possiamo dare fastidio a qualsiasi squadra. Nella ripresa abbiamo avuto meno pazienza, commettendo alcuni errori. Nell'ultimo quarto d'ora, anche con due calciatori freschi, abbiamo mancato di lucidità nei pressi dell'area avversaria".
Sulla difficoltà a chiudere le gare: "Non riusciamo a segnare oltre la prima rete, dopo l'1-1 è normale trovare pochi spazi in attacco. Dobbiamo trovare continuità anche in attacco. Problema fisico? Lo ripeto per la terza volta in pochi minuti, oggi poteva accadere nell'ultimo quarto d'ora vista la gara di Europa League. Il Verona era più fresco, ma questo è logico. Non credo che nella Roma ci sia un problema fisico".

Poi, a Mediaset Premium, Garcia conferma le parole pronunciate ieri in conferenza stampa: "Adesso la cosa più importante è mantenere il secondo posto".