10

Ettore Viola, figlio dell'ex presidente della Roma Dino, si scaglia, a Dagospia, contro l'attuale proprietà del club giallorosso: "Se uno continua a gestire la società attraverso manager che non capiscono molto di calcio e chi potrebbe aiutarli viene emarginato, la Roma è destinata ad andare sempre peggio. Con mio padre tutto quello che è accaduto negli ultimi tempi a Trigoria, non sarebbe mai successo. Dino Viola era esageratamente presente, seguiva gli allenamenti, le partite allo stadio sia in casa che in trasferta. È così che si vince qualcosa".

SU TOTTI - "Magari Fienga è un manager eccellente ma il calcio è un’altra cosa. Francesco decida cosa fare. Se gli danno un ruolo operativo ha senso che resti, se invece continua ad essere usato come testimonial mi sembra per lui tempo sprecato. Fonseca? A forza di sentirsi dire no da tutti, finalmente ne hanno trovato uno… L’aspetto è di una persona simpatica e disponibile ma io avrei puntato sul profilo di un allenatore che conosce il campionato italiano. Per Fonseca ci vorrà un anno di rodaggio. Ma la Roma di rodaggi ne ha fatti fin troppi…".