Commenta per primo

Dieci giorni di fuoco. Sabatini ha tempo fino al 3 luglio per consegnare a Zeman una Roma più vicina possibile a quella che allenerà durante la stagione. Tante le operazioni che il ds vorrebbe concludere prima del raduno, la maggior parte in uscita, ma sarà inevitabile tenere aperto il cantiere fino all'ultimo giorno di mercato. La stretta attualità si chiama Marquinho. Oggi è attesa dal Brasile la risposta ufficiale del Fluminense alla proposta della Roma: 2,6 milioni di euro, da pagare a rate, per riscattare il cartellino del centrocampista.

A Trigoria sono quasi rassegnati a una risposta negativa, visto che i dirigenti del club tricolor pretendono il pagamento dei 4,5 milioni fissati al momento del prestito. Soldi che in realtà finirebbero in minima parte nelle casse del Fluminense: la società controlla appena il 15% del cartellino, il resto appartiene ai procuratori. Il termine è il 30 giugno: oltre quella data Marquinho dovrebbe essere tesserato come nuovo acquisto, andando a occupare una casella da extracomunitario, ma la Roma ha destinato i due posti di quest'anno a Dodò e Castan. Se Marquinho non dovesse essere riscattato Zeman se ne farà una ragione.

(Il Tempo)