358

Roma-Milan (calcio d'inizio alle ore 20.45) è il terzo anticipo della 19esima giornata di campionato in Serie A, l'ultima nel girone d'andata, dopo Carpi-Udinese e Fiorentina-Lazio (LEGGI QUI). Tra le due malate della Serie A finisce in parità. Roma e Milan termina 1-1, con le due squadre che si regalano un tempo. Nella prima metà meglio i giallorossi, che vanno subito in vantaggio con Rudiger, abile a sfruttare un calcio piazzato di Pjanic. E' l'ottavo gol in stagione nel primo quarto d'ora per la squadra di Garcia. Un Milan in difficoltàè, che rimane aggrappato alla partita grazie al giovane Donnarumma, abile prima su Sadiq e poi sempre su uno scatenato Rudiger. I giallorossi si rendono pericolosi più volte, mentre il Milan fatica a creare.

KUCKA E BOATENG - L'ultimo acquisto del mercato estivo e il primo di quello invernale sono decisivi per la ripresa targata Milan. L'ex Genoa con un colpo di testa ad incrociare, su cross di Honda, pareggia i conti. Poi l'energia di Kevin Prince Boateng desta ancora di più i rossoneri: subito incisivo, con una bella discesa sulla fascia serve Kucka che sbaglia un rigore in movimento. In seguito magia di Bacca, che con un tiro alla Del Piero prende la traversa. Garcia butta nella mischia anche Totti, ma il risultato non cambia. All'Olimpico è 1-1. Risultato che non serve alle due squadre, e, forse neanche a Garcia. La Roma nel secondo tempo si è persa, non ha tirato fuori carattere e orgoglio, oltre che latitare nel gioco. Nelle ultime 10 gare una sola vittoria per i giallorossi. Per questi motivi il francese rischia l'esonero