19
Benatia, Pjanic, Strootman. Da mesi, ormai, alle orecchie degli addetti ai lavori arrivano voci di prossime offerte dei migliori club europei verso i  giocatori che hanno contribuito all'attuale ottima stagione della Roma. In maniera più flebile, invece, si affronta la questione legata all'allenatore Rudi Garcia. Il francese ha il contratto in scadenza nel 2015 e il club di Trigoria dovrà trovare le basi per un accordo futuro entro la prossima estate, onde evitare di iniziare la prossima stagione con un tecnico in scadenza.

E' tuttavia comprensibile come l'attuale dirigenza si muova con cautela dopo il precedente legato al d.g. Baldini e a Luis Enrique. Infatti due anni e mezzo fa, l'ex direttore generale della Roma propose al tecnico asturiano, reduce da qualche risultato utile consecutivo, di rinnovare il contratto fino al 2015, prolungandolo di due anni rispetto alla naturale scadenza. Alla luce di come andò quella stagione, la proprietà può soltanto ringraziare Luis Enrique per il suo 'no' e per le sue dimissioni avvenute qualche mese dopo, al termine di quel campionato.

Detto ciò,  a maggio, dirigenza e proprietà organizzeranno un summit - come già accaduto nelle ultime stagioni di gestione americana -  e decideranno il da farsi. Con tutta probabilità sarà elaborata una proposta di rinnovo a Rudi Garcia e al contempo sarà trovata una soluzione alternativa in caso di mancato accordo. In quest'ultima ipotesi, l'ombra di Blanc tornerebbe a farsi più nitida dalle parti di Trigoria.