85
Torna a vincere la Roma, non sa più farlo il Parma. Due squadre malate si sono affrontate all'Olimpico, nel ricordo di Ennio Morricone, grande tifoso giallorosso, e a spuntarla è stata quella allenata da Paulo Fonseca. Eppure sono partiti meglio i ducali, andati in vantaggio subito: Cornelius viene steso da Cristante in area di rigore, il Var richiama Fabbri e concede il rigore. Kucka dal dischetto è freddissimo e segna il decimo gol contro la Roma in Serie A. I giallorossi, però, non ci stanno. E iniziano a fare sul serio. 

Prima il palo di Lorenzo Pellegrini, poi il gol di Mkhitaryan, che servito da Bruno Peres buca Sepe. Nella ripresa, è un destro violentissimo di Jordan Veretout a fare male al Parma: conta i passi ed esplode il destro, il francese ribalta il risultato. La squadra di D'Aversa reclama un calcio di rigore per mano di Mancini ad anticipare Kucka, ma non c'è niente per Fabbri, che controlla comunque al Var; poi un gol annullato per fuorigioco a Gervinho blocca la gioia ducale. La Roma vince e si riprende il quinto posto, il Parma perde la quarta partita consecutiva e dice addio ai sogno europeo

RIMANETE COLLEGATI AL TERMINE DELLA PARTITA PER LEGGERE IL PEZZO PER 100ESIMO MINUTO DI EMANUELE TRAMACERE.