Commenta per primo

Il romanista Aleandro Rosi, ai microfoni di Sky, cerca di giustificare il suo comportamento nei confronti di Ezequiel Lavezzi durante Roma-Napoli.

Rosi ammette di aver sputato a Lavezzi (che a sua volta ha poi sputato a Rosi), ma in seguito a una prima provocazione da parte dell'argentino del Napoli: "Lui mi ha dato una gomitata allo stomaco, a gioco fermo. Da lì ci siamo innervositi ed è successo quello che è successo. È stato molto furbo a non farsi vedere dall'arbitro. Non penso di dovermi prendere tutte le colpe. Lo sputo? Io non l'ho preso, il suo mi ha colpito in faccia".