Commenta per primo

Fabio Simplicio, che si appresta a tornare da ex a Palermo, con la maglia della Roma, mette a confronto i due giovani talenti delle due squadre, il giallorosso Jeremy Menez e il rosanero Javier Pastore: "Pastore è un giocatore che va lasciato libero, è più trequartista, Menez è più utile alla squadra. A Javier piace avere il pallone sempre tra i piedi, Menez è più completo".

Poi il centrocampista brasiliano, intervistato da Sky, parla degli obiettivi stagionali della sua Roma: "Dobbiamo riportare la squadra al posto giusto, tra le prime quattro perchè con questi giocatori bisogna puntare in alto. Per lo scudetto abbiamo un organico importante, ma dobbiamo crederci perchè il campionato è difficile, ci vuole grinta e forza".

Infine, Simplicio torna sul suo addio al Palermo: "Al presidente Zamparini dissi che avrei voluto onorare il contratto fino alla fine e lui mi promise che mi avrebbe lasciato andare se ci fosse stata una grande squadra a volermi. E così è stato".