36
L'entusiasmo è travolgente. A prescindere da tutto, Juve o non Juve: questa Roma sente di essere grande. E di poterlo diventare ancora di più. Sul campo, la squadra gira a meraviglia nonostante assenze pesanti o problemi fisici che possono frenare i titolari di Luciano Spalletti. Che adesso è più integrato che mai con la proprietà americana, tra i piani sul mercato e la voglia di successi che sta spingendo il cuore della Roma oltre l'ostacolo in tante occasioni.

SOGNO DEPAY - Il vero desiderio segreto di Spalletti per gennaio sarebbe uno: Memphis Depay, ala classe '94 del Manchester United, ormai una riserva fissa o quasi alla corte di José Mourinho. L'olandese era arrivato con premesse da fenomeno sotto la gestione Van Gaal, oggi è un separato in casa con lo Special One, il nuovo ds giallorosso Massara lo sa bene e ha preso informazioni. Ma il vero problema sono quei 30 milioni di euro bonus compresi sborsati dagli inglesi per portarlo via dal PSV: oggi, la valutazione non è inferiore comunque ai 23/24 milioni di euro. E la Roma vorrebbe prenderlo solo in prestito con diritto di riscatto. C'è da lavorare sulla formula, quello è il problema che rende Depay ancora un desiderio molto proibito. Eppure un esterno farebbe comodo, con Salah in Coppa d'Africa e El Shaarawy che non sta dando garanzie. Oltre a un terzino, su cui la lista della Roma è corposa.


ORA I RINNOVI - Le prossime saranno anche le settimane dei rinnovi. Uno è praticamente fatto, quello di Kevin Strootman pronto per essere blindato fino al 2021 mantenendo sostanzialmente lo stesso ingaggio attuale ma con bonus legati alle presenze e alle vittorie di squadra. L'altro è incagliato sui bonus ma c'è la volontà di sbloccarlo, ovvero quello di Radja Nainggolan: corteggiatissimo dal Chelsea in estate, ha rifiutato poco meno di 7 milioni all'anno di ingaggio pur di accettare la volontà della Roma di trattenerlo. Oggi è protagonista, ma per blindarlo servono almeno 5 milioni a stagione: si tratta. Con ottimismo, come per quel Kostas Manolas su cui la Juventus ha provato a mettere le mani nella scorsa estate incontrando l'agente: per evitare nuovi casi Pjanic, la Roma pensa a una clausola per l'estero ma deve prima accontentare Manolas, che vuole almeno 3 milioni a stagione, mentre l'offerta giallorossa deve salire rispetto ai 2,5 già proposti. Al tavolo, dai prossimi giorni, per risolvere tutto. In una Roma che si sente davvero più forte
 
 

No time for FIFA, kicking off in the gym.

Una foto pubblicata da Memphis (@memphisdepay) in data: