Commenta per primo
Se tra i candidati pluri-citati Paulo Sousa sembra rimasto in pole, emergono due nomi che fanno capire quanto sia ampio lo spettro di selezione valutato: per qualche giorno, infatti, la Roma ha pensato di ingaggiare una sorta di “figura di garanzia” puntando su uno tra Fabio Capello e Marcello Lippi. Due veterani della panchina, rispettati in tutto il mondo, che porterebbero con loro a Trigoria un pieno di suggestioni – l’ultimo a vincere uno scudetto o il ct campione del mondo insieme a Totti e De Rossi – e ai quali sarebbe stato chiesto di rimettere in rotta la nave fino a giugno per centrare la Champions, per poi scegliere con calma un successore definitivo. La possibile, clamorosa svolta, però, pare sia stata accantonata in fretta, si legge su Il Tempo. Un po’ per i dubbi su figure carismatiche ma anche parecchio “ingombranti”, un po’ perché entrambi hanno ormai deciso di chiudere le rispettive carriere da allenatori.