Commenta per primo
Domani è sempre un altro giorno. E Riccardo Calafiori sembra averlo già capito. Davanti a lui un percorso lungo e difficile, che non dovrà affrontare da solo. Oltre ai familiari, potrà contare anche sui compagni di squadra, che oggi sono andati al gran completo a fargli visita nella clinica di Villa Stuart, dove è ricoverato in attesa dell’operazione. Dopo il grave incidente Calafiori rischia uno stop di un anno e mezzo.