Commenta per primo
"L'udienza del 23 giugno ha evidenziato spirito di collaborazione ma anche una significativa distanza sui contenuti economici e sulla struttura del possibile accordo. Quindi al momento non esiste un'ipotesi di operazione condivisa".

Lo afferma un portavoce di Unicredit, interpellato dall'ANSA sullo stato dell'arte nelle discussioni con la famiglia Sensi per la ristrutturazione del debito della Italpetroli, che a sua volta controlla l'As Roma.