Commenta per primo

Mirko Vucinic, grande protagonista a suon di gol decisivi dell'ultima stagione della Roma, parla a Sky del suo futuro, commentando le voci che di mercato che parlano di un interesse di Manchester City e Inter nei suoi confronti.

Sulla prestazione dell’Italia al Mondiale.
"L’Italia rimane sempre una “grande” del Mondiale. Se pensiamo al 2006, non ha giocato tanto bene, però alla fine ha vinto".

Chi vincerà il Mondiale?
"Secondo me l’Inghilterra, perché Capello è uno dei migliori al mondo".

Però ha avuto un avvio difficile..
"Si, molto difficile. Ha fatto lo stesso con il Real Madrid, è stato sempre secondo, però alla fine ha vinto".

Cosa ci dici sul tuo futuro?
"A Vucinic piace la Roma, poi dipende tutto dalla Roma".

La tua volontà è di rimanere a Roma?
"Sicuramente, perché mi trovo bene. Però, come ho detto, dipende tutto dalla Roma, non da m.

Pare che Roberto Mancini straveda per te..
"È bello piacere a un allenatore come Mancini. Però, in questo momento, mi concentro soltanto sulla Roma".

Se la Roma decidesse di cederti, avresti qualche preferenza? La Premier League ti affascina?
"Quando sarà il momento, ci metteremo seduti. Parlerò prima con la Roma e poi con loro".

Il tuo nome è stato accostato anche all’Inter..
"Il nome si accosta sempre, però di concreto e di vero non c’è niente. L’importante è che io sto bene alla Roma e vorrei continuare lì".

Senza Mourinho l’Inter si è indebolita?
"Sicuramente, perché quello che ha fatto lui l’anno scorso è difficile che qualcuno lo ripeta. Per essere alla pari con l’Inter a noi manca ancora un po’".

Cosa vi manca?
"La Roma non ha tanti giocatori come l’Inter, dello stesso livello. La Roma punta anche sui vivai, c’è una tipologia di lavoro diverso. L’Inter spende un sacco di soldi e chi ha i soldi vince".