300
Il gelo si sta trasformando in burrasca. Zaniolo e la Roma sono sempre più distanti dopo le parole di in conferenza di Petrachi e dopo l’ennesima fumata nera sul rinnovo di contratto. Nicolò, infatti, continua a pretendere 2,5 milioni a stagione mentre la Roma non vuole andare oltre 1,7. Il procuratore Vigorelli non ha ricevuto segnali di ottimismo e già da giovedì sono serrati i contatti con la Juve che si sarebbe intensificati in queste ultime ore. Tra i due club c’è una sorta di sinergia dopo l’affare Pellegrini-Spinazzola e si sta studiando la giusta formula per uno scambio clamoroso. La Juventus, infatti, segue da tempo Zaniolo ma non sembra disposta a pagare 50 milioni cash mentre la Roma è uscita allo scoperto su Higuain.



DECIDE IL PIPITA - Sostanzialmente a Trigoria sono pronti a sacrificare Zaniolo. L’ex interista non convince per alcuni atteggiamenti e Petrachi non sembra disposto a volergli garantire un contratto da top player. Cosa che farebbe appunto per Higuain. Lo stesso Zaniolo ha sempre tifato Juve e sarebbe ben felice di raggiungere l’amico Kean a Torino e poter giocare con Cristiano Ronaldo. Higuain però non è ancora certo di voler sposare il progetto Roma nonostante la spinta dei due club. Se Gonzalo dovesse convincersi l’affare potrebbe chiudersi con Zaniolo alla Juve e il passaggio in prestito con riscatto di Higuain più una parte cash ancora da concordare. La Juve potrebbe contribuire a parte dello stipendio del Pipita che in bianconero percepisce 8 milioni. L’alternativa è spalmare l’ingaggio su un quadriennale da 4 anni.