13
Se fosse dipeso da lui, ora starebbe nel ritiro di Coverciano a giocarsi l’Europeo con la Nazionale, scrive il Corriere della Sera. Ci aveva creduto, Nicolò Zaniolo, ci ha sperato fino all’ultimo ma poi ha dovuto arrendersi ai “consigli” del professor Fink, il chirurgo che l’ha operato a settembre 2020 ai legamenti del ginocchio sinistro. Costretto a rinunciare alla maglia azzurra per evitare ricadute, Zaniolo ora è concentrato ora solo su quella giallorossa. Dopo una stagione intera trascorsa tra fisioterapia e palestra, Nicolò vuole farsi trovare pronto per il 6 luglio, giorno del raduno fissato da José Mourinho,