66
Una buona notizia, per la Roma e per il calcio italiano. Nicolò Zaniolo è tornato lavorare sul campo dopo il grave infortunio al ginocchio subito a gennaio nella sfida con la Juventus. ​In questi giorni è stato a Trigoria, ha corso sotto gli occhi attenti dei fisioterapisti giallorossi, dando segnali confortanti. La voglia di tornare è travolgente e contagiante, ma c'è ancora tanto da fare: ora la tabella di marcia prevede un lavoro individuale per i prossimi 40 giorni, per poi essere inserito in maniera graduale nelle sedute di gruppo. L'obiettivo è quello di averlo a disposizione nella prima metà di luglio.

LA JUVE CI PROVA - La priorità ora è il recupero, ma anche da infortunato Zaniolo resta un uomo mercato desiderato dai grandi club. Soprattutto dalla Juventus, che non ha nessuna intenzione di gettare la spugna. La prima offerta cash più il cartellino di Bernardeschi è stata rispedita al mittente, per la Roma l'ex giocatore dell'Inter è incedibile, è un pilastro del presente e del futuro. Una posizione rigida, che può ammorbidirsi solo di fronte a una proposta fuori mercato. Molto difficile ai tempi di coronavirus.

QUANTO TI MANCA IL CALCIO? RISPONDI AL SONDAGGIO!