96

Draxler non c'è. E allora la Juventus non balla, perché il tedesco è sempre stato il primo obiettivo: contatti continui, intensissimi nelle ultime ore prima che il Wolfsburg rilanciasse con un'offerta economica mostruosa al giocatore così come allo Schalke, forte degli incassi per De Bruyne e Perisic. Affare fatto, Draxler dimenticato e le mosse di Marotta con Paratici già orientate su altri profili. Perché mentre Mario Lemina è arrivato dall'Olympique Marsiglia come previsto dai due appuntamenti che vi avevamo anticipato con cui la Juve ha avviato e poi chiuso il colpo, sono partiti dei contatti su due fronti. 

CHIAMATA PER HERNANES - Fabio Paratici, direttore sportivo bianconero, ha raggiunto Milano nella notte, dopo la partita persa contro la Roma. E qui ha avuto una telefonata diretta con il ds dell'Inter Piero Ausilio per chiedere ufficialmente Hernanes. C'è un retroscena: già 20 giorni fa c'era stato un contatto informativo per discuterne, ma dal club nerazzurro era arrivato un no. E adesso, la risposta? Parliamone, perché anche per la società nerazzurra c'è disponibilità a cedere. Ma solo alle proprie condizioni. Tanto che la prima offerta della Juve è stata ritenuta decisamente al ribasso dall'Inter: 3 milioni di prestito subito, diritto di riscatto fissato attorno ai 10/11. Il “no, grazie” di Ausilio e Mancini è stato praticamente automatico perché servirà una proposta più alta, con obbligo di riscatto o quantomeno diritto che diventi obbligo a determinate condizioni. Per una cifra superiore. Insomma, accordo da trovare e non sarà semplice; perché l'Inter deve prima di tutto pensare a chiudere per Eder, poi eventualmente valuterà concretamente la cessione. La Juve invece sa di avere l'ok di massima del giocatore e passerà le prossime ore in contatto su questo fronte Hernanes, molto gradito ad Allegri. 

VAZQUEZ PIANO B - L'alternativa nelle idee di Marotta e Paratici può essere un altro trequartista come Franco Vazquez: seguito per tutta la scorsa stagione dalla Juve, a fine luglio c'è stato un tentativo con una prima proposta al Palermo per l'argentino. Zamparini ha rifiutato annunciando l'incedibilità di Vazquez; ma se non dovesse chiudere per Hernanes, allora la Juventus ci riproverà per El Mudo. Pur sapendo del grande limite di questa operazione, specialmente se da fare all'ultimo giorno, ovvero il costo: non meno di 20 milioni di euro, senza prestiti. Questa la richiesta del Palermo che lo rende un piano B decisamente complesso. Per questo la Juve sarà concentrata soprattutto su Hernanes. Mentre Lemina farà le visite mediche, firmerà il suo contratto e diventerà bianconero. Con Vazquez sullo sfondo. Ennesima pista difficile di un mercato non indimenticabile per la Juventus. 

Fabrizio Romano