55
Potere ai giovani. Quasi un manifesto della Juventus, sempre attenta per arrivare prima su ogni prospetto possibile. Italiani? Meglio ancora. Non a caso, le promesse fatte all'agente di Daniele Rugani sono state rispettate. Nonostante siano arrivate richieste di prestito dal Genoa come dalla Sampdoria per il difensore protagonista di una stagione straordinaria a Empoli, la Juve è rimasta ferrea sulla propria posizione. Tanto da aver rifiutato anche tre offerte importanti da parte di società che erano pronte a investire su di lui: il Napoli di Sarri, ma soprattutto l'Arsenal di Wenger e il West Ham di Bilic che vuole un centrale di prospettiva. Offerte economicamente ricche, superiori ai 10/12 milioni. Ma la Juve non ci ha pensato un secondo.
 
RUGANI BLINDATO - Anzi, il club bianconero ha voluto ribadire all'entourage del giocatore la propria posizione. Rugani farà il ritiro con la Juventus come vi avevamo preannunciato, volontà precisa di Massimiliano Allegri. Poi sarà proprio l'allenatore a dare la conferma definitiva di Rugani che con ogni probabilità resterà alla Juventus; in ogni caso non sarà ceduto, se proprio la Juve decidesse di mandarlo a giocare la destinazione sarebbe il Genoa che ha una promessa in questo senso da mesi. Ad oggi però Rugani è sempre più vicino a restare in bianconero, intanto si giocherà le sue carte in ritiro. Ed è già pronto per lui un ingaggio aumentato con bonus rispetto a quello (basso) attuale qualora dovesse rimanere alla Juve e convincere tutti da qui a gennaio, quando ci si siederà al tavolo con i suoi agenti. Non c'è fretta, insomma.
 
GERSON PIU' LONTANO - Chi invece si allontana dalla Juventus ora dopo ora è Gerson, gioiello brasiliano del Fluminense. Il jolly offensivo della Seleçao Under 20 è stato oggettivamente nel mirino bianconero per settimane, una trattativa è stata iniziata con gli intermediari per provare a soffiarlo al Barcellona. Ma in questo momento, il Barcellona ha piazzato il controsorpasso ed è convinto di chiudere a giorni: oltre all'opzione già pagata al Flu, anche un rilancio e una promessa da 20 milioni di euro (bonus inclusi) per tesserare Gerson da gennaio, con tanto di premio economico al momento della firma alla famiglia del giocatore. Proposta importante che al momento mette la Juve in seconda fila. Con Gerson sempre più blaugrana.
Fabrizio Romano